Andres o Andrea

Sono nato in Argentina come Andrés Nicolas - lo stato italiano (o quantomeno l'anagrafe di Biella) é (o almeno é stata) giusto un po' fascista e ha tradotto il mio nome da Andrés Nicolas ad Andrea Nicola.

In tutti i documenti ufficiali, per lo stato italiano e per la comunita' europea, sono Andrea Nicola. Per lo stato argentino, Andrés Nicolas.

Commenti

Ritratto di Marco Grazia

Per fortuna il fascismo in questo non c'entra, anche se la legge da cui prende spunto è sicuramente quella del '39 ma modificata nel corso degli anni.

Tu sei arrivato in Italia nel 1979 quindi dopo la riforma dello Stato di Famiglia (legge 151/75) la quale prevedeva di dove ricondurre all'equivalente italiano del nome della persona straniera o comunque nata all'estero e con nome straniero alla forma italianizzata.

Per fortuna le successive modifiche come l'attuale in vigore il DPR 396/00 non prevedono più questa che anche io considero una barbarie.

Non solo, ma se tu vuoi riprendere il tuo nome Andres puoi farlo recandoti nella Prefettura del capoluogo di Provincia del Comune dove tu risiedi, insomma se non ho capito male a quella di Biella Sorriso e richiedere di prendere il vecchio nome, motivando la richiesta che ti identifica più di Andrea, nome italianizzato che non senti tuo.

La richiesta oltre che essere legittima viene solitamente esaurita in breve tempo con esito positivo.

Per Nicolas invece il discorso è più complesso dato che la forma del nome in Italia prevede un solo nome più un secondo nome da non menzionare nei documenti ufficiali, a meno che nell'atto di nascita non ci sia annotata la formula il nome Andres Nicolas e non i nomi Andres Nicolas, insomma è abbastanza complessa come procedura ma possibile.

Marco Grazia

segreteria civile della Procura di Udine (insomma la rettifica dei nomi è una parte del mio lavoro) Sorriso

Ritratto di andres

Ciao Marco,

grazie mille per la tua spiegazione. Sapevo i termini generali della legge, e immaginavo che fosse stata abolita o quanto meno interpretata in modo diverso perche' altri amici miei hanno mantenuto il loro nome originale.

Di sicuro e' stato qualcosa che odiavo un sacco quando ero piu' piccolo, anche perche' in spagnolo Andrea e' un nome femminile. Mia madre mi ha raccontato che da piccolo avevo fatto una lunga prova di forza con la mia maestra che mi voleva a tutti i costi chiamare Andrea. Apparentemente non ho risposto quando mi chiamava fino a quando si e' stufata e ha iniziato a chiamarmi Andres...

Similarmente, quando ho fatto l'intervista per il posto di mio corrente posto di lavoro (Londra) la commissione si e' un attimo stupita quando si sono visti di fronte un uomo chiamato Andrea... Ma escluse le elementari tutte le persone che ho incrontato hanno sempre capito come"nei fogli" fossi Andrea, ma volessi farmi chiamare Andres.

Quello che intendevo dire con "legge fascista" e' che di sicuro e' figlia di uno spirito che vede come imprescindibile l'assimilazione del diverso e la riconduzione all'italianita' di tutto il possibile...

Grazie ancora della spiegazione, e' stata piu' che utile.